lunedì, novembre 18

Chi vINCIerà? Latte detergente Fior di Magnolia vs Botanika Naturalmente

Partendo sempre dal presupposto che un latte detergente deterge, e non deve necessariamente struccare alla perfezione (per quello ci sono gli struccanti), oggi recensisco due prodotti molto simili, se pur con le loro differenze.

Sono due latte detergente acquistati uno da MD Discount (latte detergente di Botanika naturalmente) l'altro da Eurospin (l.d. Fior di Magnolia), pagati rispettivamente 1,99 euro e 1,79 euro.

Il senso di questo post è confrontare due prodotti simili, e in base all'Inci, decidere quale scegliere tra i due.
Partiamo con il latte Botanika, marca che sapete amo per il tonico viso, che si rivela essere, un pò come il tonico Viviverde Coop, un ottimo struccante viso e occhi.

Il latte detergente idratante, con estratto di perla idratante, dermat. testato, si presenta in un flacone di plastica rigida con il sigillo nella parte superiore dell' apertura, cosa che al momento dell' acquisto mi ha fatto molto piacere vedere.
Il prodotto si promette di rimuovere impurità e trucco. Quindi se c'è scritto che è in grado di struccare, noi lo valuteremo anche come struccante, e non solo come detergente.
Come mi sono trovata? Molto bene direi, l'ho usato d'estate sulla mia pelle mista, grassa nella zona T, e devo dire che mi è davvero piaciuto: ha un buon profumo di pulito, idrata a fondo la pelle e la detergente in maniera efficace. Strucca? Si, con 2/3 dischetti di cotone riusciamo a togliere tutto il makeup e, cosa importante, non è unto sulla pelle.

L'inci lo esaminiamo a fine post. Ora passiamo al latte detergente delicato Fior di Magnolia.



Il latte detergente F.d.M. ha un profumo paradisiaco di mandorle, di latte fresco..una goduria. Il problema è che è leggermente più consistente e lievemente "pesante" su di una pelle mista/grassa; contenendo l'olio di mandorle dolci in posizione alta nell' Inci ed essendo questo un ingrediente possibilmente comedogeno, temo che col tempo possa creare qualche problema ad una pelle già di per sè problematica.



INCI latte Botanika


Ora confrontiamo le liste ingredienti:

FIOR DI MAGNOLIA

i principali ingredienti "naturali" a bollino verde sono:
PRUNUS DULCIS (PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL (4 posto)
 PERSEA GRATISSIMA (PERSEA GRATISSIMA OIL (5 posto)
 MARIS AQUA (SEA WATER)
ESTRATTO DI CAMOMILLA
VIT. A
VIT. 3

Come vediamo, a parte i parabeni e l' Edta ed altre schifezze "rosse", questo prodotto contiene in alto nella lista 2 ingredienti "oleosi", ce sciolgono perfettamente il makeup. Però, trattandosi di olii "pesanti", sarebbe meglio evitarli sulle pelli miste/grasse.


Per quanto riguarda il latte

BOTANIKA NATURALMENTE

troviamo principalmente:
OLIO DI MANDORLE DOLCI
ESTRATTO DI AVENA
ESTRATTO DI PERLA

Questo è un Inci più lungo, contenente probabilmente più "schifezze", però quello che mi sento di dire è che mi sentirei di consigliare questo latte a chi ha una pelle come la mia, mentre il primo a chi ha una pelle secca/normale. Detergono entrambi, struccano entrambi bene (forse un pelino meglio quello di Botanika), però la posizione alta nella lista ingredienti di quegli olii da un lato è un fattore molto positivo, dall'altro potrebbe "nuocere" ad una pelle impura.

Dunque, la sfida questa volta non viene vinta da nessuno dei due prodotti, bensì si aggiudicano un parimerito, poichè entrambi, se pur in maniera differente e con i loro difetti, riescono a raggiungere l'obiettivo.

N.B.Ora sono verso una strada diversa, che non contempla quasi più i latte detergente nella mia routine, per via della loro componente oleosa "importante", ma mi sento di consigliarli a chi ne fa abbondante uso, anche per via del loro basso prezzo.

A presto mie care!

Bisoux






1 commento:

Se ti va, dimmi che cosa ne pensi!