martedì, gennaio 29

STOP ai testi sugli animali: le battaglie The Body Shop e Lush!


La UE decreta il divieto di effettuare qualunque tipo di test sugli animali per fini cosmetici, per sempre 


Fino al 28 febbraio, postiamo sulla pagina Facebook o su Twitter, usando l’hashtag #animalperson, le nostre fotografie vestiti, truccati o mascherati da animale, oppure in compagnia di uno o più amici animali!
Si può anche inviare la foto all’indirizzo mail seiunpoanimale@lush.it.


Le foto più belle saranno pubblicate sulla pagina web della campagna MENO PILU PER TUTTI contro l’uso di pelo animale nella moda e negli indumenti invernali.



Sei un po’ animale” si concluderà il 28 febbraio in concomitanza con l’evento di chiusura della campagna MENO PILU PER TUTTI, che in questi giorni sta raccogliendo nelle botteghe LUSH pellicce, colli, colletti e inserti di vero pelo animale che verranno usati per crescere cuccioli di animali rimasti orfani e privi del calore del pelo delle loro madri presso centri di cura specializzati.

https://www.lush.it


A partire dall’11 Marzo, chiunque desideri vendere nuovi prodotti ed ingredienti cosmetici nell’Unione Europea non dovrà averli testati sugli animali, in qualunque parte del mondo. Il divieto riguarda tutti i cosmetici, compresi i prodotti per l’igiene e la cura del corpo e quelli di bellezza, dal sapone al dentifricio. The Body Shop è uno dei pochi marchi che non avrà alcuna ripercussione a causa di questo divieto, essendo da sempre Contro i Test sugli Animali.


L’Amministratore Delegato di Cruelty Free International, Michelle Thew, ha affermato: “Questo è davvero un evento storico e l’apice di più di 20 anni di campagne. Ora sposteremo la nostra determinazione e la nostra visione verso un panorama globale, per assicurarci che il resto del mondo segua questo stesso percorso.”


 Bisoux!

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va, dimmi che cosa ne pensi!